• alt-text-placeholder

Parti con il piede giusto: cambia delle vite

Dona ora

Mi chiamo Nupur Gupta e sono chirurgo oculistico al Dr. Shroff’s Charity Hospital, in India. Oggi in questo video voglio raccontarti qual è la tua occasione per iniziare il 2021 con un gesto che nessuno dimenticherà: cambiare delle vite.

Mi trovo qui come portavoce dell’intero staff medico dell’ospedale Dr. Shroff, dove ci stiamo assicurando che tutti i pazienti abbiano le cure di cui hanno bisogno, ma non basta.

Nupur Gupta

Mentre il mondo è investito da un’emergenza sanitaria senza precedenti, stiamo cercando in tutti i modi di visitare e operare le centinaia di bambini che hanno bisogno di un intervento oculistico. Gli operatori raggiungono anche i villaggi più lontani, per bussare a ogni porta e visitare chi non può arrivare in ospedale.
È una corsa contro il tempo a cui non possiamo sottrarci, perché i bambini che non riusciamo a curare oggi, rischiano di rimanere ciechi per sempre, anche quando l’emergenza COVID-19 sarà rientrata.

Oggi hai la tua occasione per iniziare l’anno con un gesto straordinario. Credo in te.
Aiutaci a salvare dalla cecità centinaia di bambini che, in questa terribile emergenza, rischiano di diventare ciechi.

Salva tanti bambini come Alekhya

primo piano Alekhya

Alekhya, 5 anni, è una delle centinaia di bambini che, a causa dell’emergenza sanitaria, rischia di non essere operata in tempo. Cieca a causa della cataratta che ha cancellato il suo sorriso e ha gettato nel buio la sua infanzia. Mamma Sugana ci ha raccontato che non vede le cose, sbatte contro i muri, inciampa, cade, si perde e non è in grado di tornare a casa.

Come Alekhya, in India, ci sono tanti altri bambini che vivono nel buio ma che possono essere aiutati e guarire. È importantissimo trovarli e operarli al più presto anche nei primissimi mesi di vita, così potranno crescere lontani dai pericoli, andare a scuola e non sviluppare importanti ritardi cognitivi.

L’importanza di continuare

L’India, con oltre 10 milioni di casi, è il secondo Paese al mondo per contagio da COVID-19. In questo terribile contesto di emergenza è fondamentale continuare a fornire cure e assistenza di base a donne, uomini e bambini.
Come?

  • Prima dello scoppio della pandemia, le cliniche mobili ci permettevano di andare nei villaggi remoti e fare screening di massa: ora non sono più realizzabili perché creerebbero assembramenti rischiosi. Al loro posto sono state organizzate visite porta a porta da parte degli operatori CBM.
    Da luglio ad ottobre abbiamo visitato con questa modalità 5.852 donne, uomini e bambini. 699 di loro sono stati portati nei centri per accertamenti e per essere sottoposti a operazioni chirurgiche.
  • In India, due degli ospedali che sosteniamo, il dr. Shroff Charity Hospital e il Christian Medical College, sono stati parzialmente riconvertiti in strutture COVID-19. Per evitare sovraffollamenti in questi ospedali, esponendo le persone al rischio di contagio, le chirurgie come quelle di cataratta, sono state sposate in ospedali satelliti che non hanno reparti COVID.

Il lavoro fatto è stato tanto ma abbiamo bisogno di te per continuare a portare avanti tutte le nostre attività di prevenzione e cura della cecità. Dona ora.