• alt-text-placeholder

Proteggi la forza delle mamme

Nyanut è una giovane mamma del Sud Sudan. Si prende cura dei suoi 5 figli con il sorriso e con quella forza straordinaria che solo le mamme sanno avere. Ma rischia di diventare cieca.

Per la Festa della Mamma, al posto del solito regalo, scegli una donazione in regalo. Nella parte “Dati anagrafici” del form, seleziona “È UNA DONAZIONE IN REGALO?”

La mamma che vuoi festeggiare riceverà subito un’email che attesta il tuo dono e, al tempo stesso, la tua donazione si trasforma in cure per chi non se le può permettere come Nyanut. Dona ora.

Dona ora

La storia di Nyanut

Nyanut è una giovane mamma di 5 figli, vive in Sud Sudan, una terra dilaniata dai conflitti, un Paese dove il tasso di mortalità materna e infantile è tra i più alti al mondo.

Vive nell’emergenza da tutta la vita: abituata a non avere cibo, a non sapere cosa le riserverà il domani.
Da quando è diventata mamma, è come se avesse smesso di avere paura per se stessa perché tutte le energie si sono concentrate sui suoi bambini, sul proteggerli, sul garantire loro del cibo ogni giorno.
Nonostante la fatica e il sole accecante, coltiva con estrema cura e dedizione il suo piccolo orto, l’unica fonte di reddito.

Ma la paura è tornata. Improvvisamente, 3 anni fa, un fastidioso prurito agli occhi si è trasformato in un prurito costante, in un dolore insopportabile e poi in un gonfiore all’occhio destro talmente grave da aver compromesso la sua vista.

La scoperta della malattia

Ascoltando un annuncio radiofonico, Nyanut ha sentito dell’esistenza del Buluk Eye Center, la clinica oculistica che CBM sostiene nella capitale Juba, dove i medici le hanno diagnosticato un granuloma nell’occhio destro e uno pterigio in entrambi gli occhi: una malattia causata dall’esposizione prolungata al sole e al vento. Se non trattata chirurgicamente, Nyanut potrebbe diventare cieca per sempre.
Nyanut non può permettersi l’intervento e ha ricominciato ad avere paura: se non potrà vedere, se diventerà cieca, come potrà accudire i suoi 5 bambini? Chi coltiverà l’orto?

Oggi puoi proteggere Nyanut e donarle l’operazione di cui ha bisogno. Con poco puoi fare davvero tanto: puoi salvarla dalla cecità.

In occasione della Festa della Mamma, puoi fare un regalo speciale alla tua mamma, o alle mamme che conosci e che vorresti festeggiare. Con una donazione in regalo, doni le cure oculistiche necessarie a chi non se le può permettere, come mamma Nyanut e al tempo stesso fai arrivare il tuo regalo simbolico alla mamma che vuoi festeggiare!

Seleziona “È una donazione in regalo?”, inserisci il nome e l’indirizzo email della mamma che vuoi celebrare: riceverà subito un’email che attesta il tuo dono!

In Sud Sudan un punto di riferimento per la cura della vista

Il Sud Sudan è il Paese più giovane al mondo, colpito da decenni di conflitti, dove si contano solo 4 oculisti per 12,5 milioni di abitanti.

Qui siamo gli unici a offrire cure e servizi oculistici all’intera popolazione e ai profughi che vivono nei campi rifugiati. Il centro oculistico BEC che sosteniamo, infatti, è l’unico centro oculistico dell’intero Paese.

visita oculistica ad una donna in Sud Sudan

In questi difficili mesi abbiamo adeguato il nostro intervento per poter continuare a offrire cure, chirurgie oculistiche e assistenza alla popolazione e affermare il diritto alla salute di chi ha più bisogno come le persone con disabilità e i più vulnerabili.
Un esempio tra tutti è la costruzione della nuova sala d’attesa del centro oculistico, per garantire il distanziamento interpersonale e permettere alle persone di recarsi al centro in tutta sicurezza.

Come spezziamo il ciclo povertà – disabilità in Sud Sudan

Da oltre 110 anni siamo in prima linea al fianco delle persone con disabilità nei Paesi in via di sviluppo. Lavoriamo ogni giorno per prevenire e curare la cecità e la disabilità evitabile e per includere le persone con disabilità.

Tutto questo lo riusciamo a fare grazie alla generosità di tanti donatori. Ogni singolo contributo anche il più piccolo si trasforma in un aiuto concreto. Con poco insieme si può fare davvero tanto

In Sud Sudan sensibilizziamo le famiglie e le comunità, perché siano più consapevoli dei loro diritti e delle possibilità di inclusione. Inoltre garantiamo cure mediche gratuite alle persone più povere ed emarginate della popolazione permettendo così di trattare le cause prevenibili e curabili di cecità e impedendo che si trasformino in disabilità permanenti.

Solo con cure tempestive le persone con disabilità visive potranno riprendere un ruolo attivo nella comunità e i bambini avranno maggiori possibilità di andare a scuola e trovare un lavoro, spezzando così il ciclo che lega povertà e disabilità.