Come fare un testamento solidale

Fare un testamento solidale è un’operazione semplice, alla portata di tutti, e non vincolante: potrai, infatti, modificare le tue disposizioni testamentarie quando vorrai.

Fare testamento significa dare delle chiare e precise indicazioni su quello che desideri debba essere il futuro dei tuoi beni, nel rispetto dei tuoi cari e dei tuoi ideali.

 

Esistono due modi per fare testamento: pubblico e olografo. Il codice civile prevede anche il testamento segreto, nella pratica assai poco utilizzato.

 

Il testamento pubblico è redatto da un notaio, che raccoglie e traduce in termini giuridicamente validi la volontà del testatore, alla presenza di due testimoni, non legati da vincoli di parentela con il testatore e non compresi tra i beneficiari.

 

Il testamento olografo deve essere scritto interamente a mano, con calligrafia leggibile, deve riportare la data e deve essere firmato dal testatore. La data deve contenere indicazioni del giorno, del mese e dell’anno e la firma deve essere apposta alla fine delle disposizioni. È opportuno redigere due originali: uno da conservare in casa e l’altro da consegnare per la custodia a un notaio o ad altra persona di fiducia.

 

Includi CBM Italia Onlus nel tuo testamento e aiuta bambini, donne e uomini dei Paesi più poveri a curare e risolvere disabilità visive, fisiche e intellettive.


Per maggiori informazioni o per ricevere la guida con il video informativo chiama subito Sara Pellegatta allo 02 720 936 70 o scrivile a sara.pellegatta@cbmitalia.org

Con il Patrocinio e la collaborazione del Consiglio Nazionale del Notariato

Logo Consiglio Nazionale Notariato