Cecità infantile

Nei Paesi in Via di Sviluppo sono moltissimi i fattori di rischio che minacciano la vista dei bambini e provocano cecità infantile: la carenza di vitamina A, la cataratta, i difetti refrattivi, l’ipovisione sono solo alcune.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato che 1 bambino su 2 muore entro 1 anno da quando perde la vista.   Nei PVS sono molti i fattori di rischio che minacciano la vista dei bambini e provocano cecità: la carenza di vitamina A, la cataratta, i difetti refrattivi, l’ipovisione sono le principali cause. In particolare la xeroftalmia o avitaminosi A è una forma di cecità dovuta alla malnutrizione, che genera un insufficiente apporto di vitamina A causando una maggiore vulnerabilità degli epiteli dell’organismo (polmoni, cornea, intestino). Sulla cornea si formano cicatrici bianche opache, che portano a una cecità irreversibile.

COSA FA CBM

Per prevenire la cecità infantile, CBM invia il proprio personale locale nei villaggi, per somministrare megadosi di vitamina A ai soggetti a rischio, e spiegare l’importanza di un’alimentazione corretta, integrata con frutta e verdura, così come l’importanza di allattare al seno. Alle madri povere insegniamo a coltivare ortaggi e frutta ricchi di vitamina A, fornendo loro le sementi necessarie.

COSA PUOI FARE TU