Per la festa della mamma celebra l’amore. Dona la vista.

Mamma con un bambino in braccio in Sud Sudan

Dilaniato da decenni di sanguinosi conflitti etnici e da una guerra senza fine, il Sud Sudan è uno dei Paesi con il più alto tasso di mortalità materno-infantile al mondo. Qui, essere madre significa combattere per sopravvivere e fare tutto il possibile per proteggere i propri bambini dalla crudeltà della guerra e dalla povertà estrema.

 

Ma essere una mamma cieca è un dramma ancora più grande. Perchè vuol dire non non potersi prendere cura dei propri bambini, ma soprattutto non essere in grado di proteggerli.

 

Elizabeth vive nella periferia della capitale Juba. Ha una bimba di appena 6 mesi, Nibol, di cui deve prendersi cura da sola. Ma Elizabeth è malata di uveite e sta diventando cieca. I suoi occhi vedono ormai pochissimo, non sopportano la luce, bruciano in maniera insopportabile. Occuparsi di Nibol diventa ogni giorno più faticoso.

 

Per la Festa della Mamma celebra l’amore, salva dalla cecità una mamma cieca.

Salva la vista a Elizabeth, proteggi la sua vita e quella della sua bambina!

Con 25 euro contribuisci all’acquisto di medicine indispensabili per curare una mamma cieca come Elizabeth.

Con 60 euro contribuisci a operare di cataratta una mamma cieca.

Con 120 euro ci aiuti ad allestire cliniche mobili per portare cure oculistiche alle mamme che vivono nelle zone più periferiche del Sud Sudan.