Amhara Trachoma Elimination Program (ATEP)

Etiopia,

Regione di Amhara,

Zona Sud Wollo, distretti di Legheida, Woreilu e Jamma

Con il programma di donazione regolare “S.A.F.E” sosterremo insieme la lotta al tracoma.

Per info e adesioni clicca su DONA ORA

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:

 

L’Etiopia è il 2° Paese africano con la più alta prevalenza di tracoma, che è una delle principali cause di cecità. Bambini e donne sono i soggetti più a rischio. Nella regione di Amhara il tracoma colpisce oltre il 60% della popolazione e l’accesso all’acqua è tra i più bassi.

Mancanza di acqua pulita e precarie condizioni igienico-sanitarie sono le cause principali della trasmissione del tracoma e della diffusione di malattie di origine idrica.

Per questo abbiamo deciso di raddoppiare il nostro intervento nella regione di Amhara con un progetto triennale in 3 nuovi distretti, che ha l’obiettivo di contribuire a eliminare il tracoma in Etiopia in accordo con il Piano Nazionale GET 2020 entro il 2020. Il progetto ATEP è infatti il proseguimento del precedente progetto ATCP (Amhara Trachoma Control Program) che abbiamo realizzato nel triennio 2014-2016.

Obiettivo specifico del progetto è ridurre il tasso di prevalenza del tracoma nei distretti di Woreilu, Jamma e Legheida applicando la Strategia SAFE, con particolare attenzione alle donne, ai bambini e persone con disabilità.

Questa strategia, che si è rivelata vincente nel controllo del tracoma, in accordo con l’Organizzazione Mondiale della Sanità prevede: prevenzione e trattamento medico-chirurgico del tracoma, attività di educazione sull’igiene personale e ambientale, accesso ad acqua pulita.

PARTNER LOCALI:

Organization for Rehabilitation and Development in Amhara (ORDA)

 

 

ENTI FINANZIATORI:

Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo (AICS) 

RISULTATI ATTESI:

 

In 3 anni di progetto ad Amhara vogliamo:

 

  • identificare e curare 13.500 persone affette da tracoma, di cui 8.100 saranno curati con antibiotici e 2.700 sarano operati chirurgicamente negli ospedali di riferimento e durante le cliniche oculistiche mobili
  • raggiungere 450.000 persone attraverso la distribuzione di massa di antibiotici
  • formare 135 figure sanitarie sull’identificazione e prevenzione del tracoma
  • costruire 150 pozzi coinvolgendo le comunità locali e formare altrettanti Comitati di gestione dei pozzi per portare acqua pulita a oltre 90.000 persone
  • Sensibilizzare 22.500 studenti nelle scuole – attraverso 150 Anti Trachoma School Club – e 45.000 persone della comunità sulle corrette norme igieniche per evitare il contagio da tracoma.

RISULTATI RAGGIUNTI:

 

Nel primo anno di progetto (da aprile 2017 ad aprile 218) abbiamo raggiunto questi importanti risultati:

 

  • 4.348 screening visivi effettuati
  • 1.133 persone curate con antibiotici
  • 1.048 operazioni chirurgiche effettuate
  • 18 membri del personale sanitario formati 
  • 138.991 persone raggiunte attraverso distribuzione di massa di antibiotici
  • 36 anti-trachoma school club istituiti (gruppi di insegnanti e studenti che insieme insegnano le corrette norme igieniche utili a prevenire il tracoma)
  • 56 pozzi e 2.540 latrine costruiti  
  •  27.330 persone sensibilizzate.