#prendiamocenecura
2 ottobre 2018

Da 110 anni ci prendiamo cura della vista

Nel mondo sono 253 milioni le persone cieche e ipovedenti e l’89% di loro vive nei Paesi del Sud del mondo. Qui essere cieco troppo spesso significa essere condannato a una vita di povertà ed emarginazione.

 

Eppure nell’80% dei casi le cause di cecità sono prevenibili o curabili.

CBM da 110 anni si prende cura delle persone cieche e con disabilità che vivono nel Sud del mondo.

 

Lavoriamo identificando chi è cieco, curandolo, operandolo ma anche prevenendo le cause che portano alla cecità, come nel caso del tracoma o di altre malattie infettive. Non solo: facciamo in modo che le persone cieche e con disabilità abbiano la possibilità di vivere una vita dignitosa, possano studiare, avere un lavoro, essere parte attiva della società. Lavoriamo per portare un cambiamento concreto nella loro vita.

 

Per questo anche quest’anno a ottobre – Mese della Vista –  lanciamo la grande campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi “Fermiamo la cecità. Insieme è possibile”, per salvare dalla cecità 2.6 milioni di bambini, donne e uomini che vivono nei Paesi più bisognosi di Africa, Asia e America Latina. 

Lo faremo attraverso 46 progetti di prevenzione e cura della cecità e delle disabilità visive in 21 Paesi di Africa, Asia e America Latina. Qui, insieme ai nostri partner locali, organizziamo screening visivi per identificare adulti e bambini ciechi o con problemi alla vista; sosteniamo ospedali, operazioni chirurgiche e riabilitazione; allestiamo cliniche mobili per portare cure e assistenza nelle zone più isolate; costruiamo pozzi per combattere le malattie infettive della vista; distribuiamo medicine e formiamo oculisti, infermieri e personale medico locale.

 

Per fare tutto questo abbiamo bisogno anche del tuo aiuto.

Aiutaci a fermare la cecità, sostieni anche tu la campagna “Fermiamo la cecità. Insieme è possibile”.