Etiopia
29 novembre 2017

Contro la malnutrizione in Etiopia del Sud

I bambini sono al centro dei progetti di CBM sul campo. A loro portiamo cure mediche, istruzione e aiuti durante le emergenze. Prendersi cura dei bambini oggi significa formare adulti che domani saranno in grado di dare il loro contributo all’intera comunità.

 

E’ quello che abbiamo fatto in Etiopia, attraverso un progetto nel Sud Paese, dove abbiamo portato aiuto a 1.000 bambini a grave rischio di malnutrizione.

Il nostro lavoro si è concentrato in tre distretti in cui l’insicurezza alimentare è quasi cronica, per la scarsità di terreni coltivabili, le piogge irregolari, la pressione demografica.

 

Qui, grazie al sostegno della Presidenza del Consiglio dei Ministri 8×1000 e alla generosità di tanti donatori, abbiamo raggiunto obiettivi importanti.

Sono 575 le donne con disabilità che hanno ricevuto formazione sulle tecniche di produzione agricola e kit alimentari composti da semi, animali da latte e galline, attrezzature agricole. In questo modo sono oggi in grado di provvedere al sostentamento delle proprie famiglie e allo stesso tempo dispongono di una fonte di reddito attraverso la vendita dei prodotti agricoli in eccesso.

 

Il secondo importante obiettivo era portare aiuto a bambini colpiti da malnutrizione moderata e grave: ne abbiamo raggiunti 1.000, la maggior parte dei quali sono bambini al di sotto dei 5 anni. Ai bambini e alle loro madri è stato dato cibo arricchito e farine.

Inoltre 2.774 persone, familiari dei bambini aiutati, sono stati sensibilizzati su tematiche igieniche-sanitarie e nutrizionali.