Varie
27 agosto 2014

Il cerchio della vita: Sajana

 

Oggi Sajana indossa il suo primo bellissimo paio di scarpe, dopo anni in cui è stata prigioniera della disabilità.

 

 

 

Quando l’abbiamo incontrata per la prima volta, Sajana soffriva di una terribile malattia: il piede torto bilaterale. Conosceva solo la sofferenza, la solitudine e la desolazione. Era emarginata e umiliata, non poteva camminare ma solo strisciare: anche un piccolo gradino per lei era una montagna insormontabile.

 

Oggi la sua vita è cambiata, si è lasciata il suo difficile passato alle spalle per un presente pieno di gioia e un futuro fatto di grandi promesse. Tutto questo è stato possibile solo grazie all’affetto della sua famiglia e al tuo irrinunciabile sostegno.

 

Dopo la diagnosi da parte degli operatori comunitari di CBM è cominciato per Sajana un percorso complicato per tornare a camminare e sperare in un domani migliore.

Ha faticato molto, ha affrontato due importanti interventi chirurgici nell’ospedale HRDC di Katmandu, in Nepal, sostenuto da CBM. Sajana è sempre stata molto coraggiosa perché sapeva di avere al suo fianco tutte le Madrine e i Padrini di CBM, come te. Sono serviti

mesi e mesi di fisioterapia e riabilitazione con il sostegno di speciali scarpe ortopediche ma è riuscita ad alzarsi in piedi sulle sue gambe e a compiere i suoi primi passi in completa autonomia.

 

Una grande conquista per lei, un momento indimenticabile che rimarrà per sempre nella sua memoria tra il sorriso di suo papà Padam e le lacrime di felicità di sua mamma Nirmala.

 

Dopo la seconda operazione e un lungo periodo di riabilitazione, oggi finalmente Sajana indossa il suo primo, bellissimo, paio di scarpe. Sajana sa bene che con il tuo sostegno nulla è

impossibile e presto potrà realizzare il suo più grande sogno di sempre: andare a scuola.