Varie
12 agosto 2014

L’operazione di Edrine

L’operazione è durata solo mezz’ora ma c’è tutta la vita di Edrine in questi pochi minuti, tutti i suoi sogni e le sue speranze in un futuro migliore passano da qui.

 

 

 

È arrivato il grande giorno: il giorno dell’operazione. Sono le 07:00, l’anestesista Mark visita tutti i pazienti che verranno operati in mattinata e ora è il turno di Edrine. Controlla il suo peso, il battito cardiaco e il suo respiro, ogni cosa è nella norma. Tutto è pronto, manca solo la chiamata dalla sala operatoria.

 

Edrine è un bambino davvero sorprendente, non è minimamente preoccupato, aspetta pazientemente seduto sulla sua amata sedia a rotelle con indosso il camice bianco per l’intervento.

 

Edrine!”. Ecco che finalmente viene pronunciato il suo nome da un’infermiera e l’anestesista Mark accoglie il bambino in sala operatoria. Pochi secondi dopo l’anestesia, Edrine cade in un sonno profondo. Ora si può procedere con l’operazione. L’intervento consiste nell’allungamento del tendine di Achille.

 

30 minuti sono sufficienti al dottor Paul per completarlo con successo. Sono davvero molto soddisfatto, l’intervento è riuscito perfettamente e sono certo che il nostro piccolo paziente si riprenderà velocemente.

 

L’operazione è durata solo mezz’ora ma c’è tutta la vita di Edrine in questi pochi minuti,

tutti i suoi sogni e le sue speranze in un futuro migliore passano da qui.

 

C’è ancora un lungo percorso di riabilitazione da seguire e non sarà facile, ma il “cammino di luce” di questo bambino verso la completa guarigione continua a grandi passi. Grazie perché tu hai accompagnato tanti bambini come Edrine attraverso questi momenti importantissimi, sei stato al loro fianco in ogni istante in sala operatoria e sarai accanto a loro al risveglio.

 

Con il tuo sostegno sei sempre con loro.