agricoltura inclusiva, niger
1 febbraio 2017

Un progetto di agricoltura sostenibile e inclusiva in Niger

Al via con il nuovo anno un importante progetto di agricoltura sostenibile e inclusiva co-finanziato dall’Agenzia italiana per la Cooperazione allo Sviluppo. Sede del progetto è la regione di Zinder, la seconda del Niger a rischio alimentare a causa dei cambiamenti climatici e dalla povertà.

Oltre la metà della popolazione non ha accesso all’acqua potabile. L’obiettivo di CBM è quello di rafforzare la sicurezza alimentare dei gruppi più vulnerabili che vivono nella regione, con particolare attenzione alle donne con disabilità e alle loro famiglie. Sono 130 i nuclei familiari di persone con disabilità che potranno accedere ad acqua potabile grazie alla costruzione di pozzi e latrine. Ad ogni famiglia saranno donati animali da allevamento e sementi, saranno insegnate nuove tecniche di coltivazione e conservazione dei prodotti, per rendere le attività agricole sostenibili nel tempo.