Uganda
18 aprile 2019

Tempestività: la parola chiave per il trattamento del tumore all’occhio

Il retinoblastoma è un tumore maligno dell’occhio che colpisce soprattutto i bambini. Ogni anno colpisce circa 9.000 persone, quasi tutti bambini di età inferiore agli 8 anni.

 

L’identificazione e il trattamento tempestivi sono fondamentali affinchè il retinoblastoma possa essere preso in tempo e curato, come racconta nel video il dottor Babar Qureshi, Direttore Internazionale dei Progetti di salute visiva di CBM.

Nei Paesi ad Alto reddito oltre il 90% dei bambini con retinoblastoma guarisce, mentre nei Paesi del Sud del mondo – dove la consapevolezza della gravità di questa malattia e l’accesso a cure mediche tempestive sono limitati – la mortalità dovuta a questa malattia è ancora alta.

 

Da quest’anno CBM sostiene in Uganda l’unico Programma Nazionale di cura del retinoblastoma presso l’Ospedale Ruharo, situato nella diocesi di Mambara, nella parte occidentale del Paese.
Il Ruharo è un importante punto di riferimento per le cure oculistiche in Uganda.

Qui CBM sostiene un ampio programma di prevenzione e cura delle malatte della vista, tra cui la cataratta, l’ipovisione e il retinoblastoma.

Il Ruharo accoglie bambini malati di retinoblastoma che provengono da tutta l’Uganda, dal Sud Sudan e dal Rwanda.

 

Il programma di cura del retinoblastoma– introdotto nel 2006 dal dott. Keith Weddel e la sua èquipe – ha consentito negli anni di aumentare la sopravvivenza dei bambini colpiti da questa grave malattia, grazie a una serie di trattamenti combinati tra cui l’introduzione della chemioterapia.

 

Insieme al partner locale, la Diocesi di Ankole, abbiamo un obiettivo importante: identificare e portare cure mediche a 40 bambini colpiti da retinoblastoma, fornendo cure, medicine, ricovero, trasporti e follow-up.
Il nostro obiettivo è dare loro cure e una speranza concreta di un futuro migliore.