Varie
10 febbraio 2014

Il cerchio della vita: Berna

Ti ricordi di Berna? Ti avevamo già raccontato di come anche la sua storia sia il frutto della generosità delle madrine e dei padrini CBM, come te.

Adesso voglio parlarti di come il suo cammino sta proseguendo, sempre più splendente, verso nuovi incredibili successi che stanno cambiando, giorno dopo giorno, la sua vita. Berna oggi indossa  un’uniforme a quadretti bianchi e blu, porta una nuova pettinatura e sfoggia un sorriso luminoso: con infinito orgoglio e felicità mostra la sua prima pagella. Mamma Sylvia è talmente fiera  della sua piccola che fatica a trattenere le lacrime e con la voce rotta per l’emozione ci confessa: “Prima dell’operazione tutto questo sembrava impossibile… Sono così felice che la nostra Berna possa andare a scuola. Possa essere accolta come qualsiasi altro bambino, nessuno ride più di lei”.

200 metri separano la casa di  Berna dalla scuola. 200 metri, che un tempo erano una distanza incolmabile, sono diventati una semplice passeggiata mattutina per questa dolce bambina di soli 4 anni.

Sylvia, l’operatrice di comunità di CBM continuerà a seguire Berna con delle visite di controllo, ma da un punto di vista medico la riabilitazione e la correzione delle gambe della piccola sono state perfettamente completate.

Per merito tuo, di tutte le Madrine e di tutti i Padrini di CBM la vita di Berna è completamente cambiata. Mentre i segni delle cicatrici delle operazioni sulle sue gambe stanno scomparendo velocemente, il segno che tu hai lasciato nel suo cuore è diventato indelebile, rimarrà per sempre. Grazie!