Varie
30 agosto 2014

Il sogno di Edrine è finalmente diventato realtà!

Appena Edrine vede suo padre entrare nella stanza d’ospedale i suoi occhi si riempiono di gioia, avevano sognato questo momento a lungo e ora è diventato realtà.

 

 

Il primo giorno dopo l’operazione Edrine soffre molto, piange e si lamenta per il dolore, ma la

sua determinazione è incredibile vuole riprendersi al più presto per tornare a casa e cominciare a camminare. Durante la settimana Ronald ha chiamato ogni giorno per avere notizie del suo bambino. Il lavoro nei campi in questo periodo dell’anno è molto importante ma oggi ha solo una cosa in mente: vuole vedere Edrine.

 

Si è messo nuovamente in viaggio per raggiungere il suo piccolo e riabbracciarlo. Appena Edrine lo vede entrare nella sua stanza d’ospedale i suoi occhi si riempiono di gioia, avevano sognato questo momento a lungo e ora è diventato realtà. Ancora un paio di giorni e potranno finalmente tornare a casa insieme. “Quando abbiamo portato Edrine qui al CoRSU il primo giorno era spaventato e non si sentiva al sicuro .Oggi è gioioso, l’ospedale sembra quasi una seconda casa per lui. È bellissimo vederlo così. Grazie per tutto quello che state facendo per mio figlio, il vostro aiuto è incredibile”.

 

Nelle parole di Ronald c’è tutta la gratitudine di un padre che vede finalmente un futuro diverso, migliore per il suo bambino.

 

Le sue parole arrivano dall’Uganda e giungono fino a te che sei il vero artefice di questa grande trasformazione. Presto riceverai nuove notizie su Edrine, ti aggiorneremo su ogni suo “passo di luce” mentre il tuo sostegno continuerà a fare la differenza per lui e per tanti altri

bambini ciechi e con disabilità del Sud del mondo.