Juan David, la tenacia di un papà che vede la bellezza anche al buio

«Sono cieco perché da piccolo non ho potuto ricevere le cure di cui avevo bisogno, ma sono grato comunque a chi mi ha salvato la vita»

Juan David ha 20 anni ed è nato a Buenaventura, una delle città più povere della Colombia.

È nato prematuro ed è stato messo in una incubatrice, dove gli è stato somministrato ossigeno.

Purtroppo proprio quell’ossigeno per lui vitale, gli ha causato una grave malattia degli occhi, la Retinopatia del Prematuro.

Juan David non ha ricevuto subito le cure adeguate e per questo è diventato cieco.

 

È stato accolto all’Instituto para niños Ciegos y Sordos di Buenaventura, sostenuto da CBM, dove ha seguito un programma di riabilitazione.

È stato incoraggiato a uscire, scoprire nuovi luoghi, orientandosi nello spazio con l’uso del bastone.

Ha imparato a leggere e scrivere in Braille, a usare il computer e il cellulare.

«Sono riuscito a finire anche le scuole superiori, con buoni voti, cercando di migliorarmi ogni giorno, pensando sempre di avere le stesse potenzialità dei miei compagni»

Oggi vive nel quartiere Union de Vivienda a Buenaventura e da sei mesi è diventato felicemente papà di una stupenda bambina, Jaira Vanessa.

La sua forza di volontà e il supporto concreto degli operatori di CBM gli hanno permesso di superare ogni ostacolo.

«La Retinopatia del Prematuro è una malattia che si può prevenire. Vorrei dire a tutti i donatori di CBM di continuare a sostenere il progetto affinché nessun bambino in Colombia e in tutta l’America Latina si ammali più di questa malattia e possa ricevere subito le cure di cui ha bisogno»

La Retinopatia del Prematuro è ancora la prima causa di cecità prevenibile per i bambini in America Latina, ma con il tuo aiuto possiamo fare ancora tanto perché nessun bambino diventi cieco.

Diventare padre cambia la vita, un aiuto in tempo può cambiare la vita e salvare la vista.