Giornata mondiale Umanitaria, Hands-on Toll
22 agosto 2017

CBM lancia la prima app per le persone con disabilità durante le emergenze

Si chiama Hands-on Tool (HHot) ed è la prima applicazione nel suo genere, creata per portare aiuto alle persone con disabilità durante le emergenze.

E’ stata lanciata ufficialmente da CBM il 19 agosto scorso, in occasione della Giornata mondiale Umanitaria.

L’obiettivo è chiaro: diventare uno strumento concreto per le agenzie umanitarie e le organizzazioni di soccorso affinché il loro aiuto sul campo sia realmente inclusivo.

 

In qualsiasi emergenza o disastro, come un terremoto, un uragano o eventi simili, le persone con disabilità sono infatti tra le più vulnerabili.

Questo per diversi motivi: non sempre hanno accesso agli avvisi e ai messaggi di emergenza, non sono incluse nei piani di evacuazione e salvataggio, non riescono ad accedere alle operazioni umanitarie di base (come distribuzione di cibo, acqua, accesso ai rifugi e ai servizi sanitari), i loro ausili (bastoni, sedie a rotelle, occhiali da vista) possono perdersi o danneggiarsi.

 

Allo stesso tempo le emergenze possono aumentare il numero di persone che sperimentano una disabilità, sia a breve che a lungo termine, a causa delle lesioni riportate e la mancanza di servizi medici adeguati.

 

L’applicazione HHot lanciata da CBM vuole colmare questo gap, diventando uno strumento agile ed efficace per gli operatori sul campo.

Facile da usare e completamente accessibile, è costituita da singole schede, che con linguaggio e immagini semplici, spiegano cosa fare prima, durante e dopo un’emergenza, affinché nei piani di aiuto “non si lasci nessuno indietro”. Le schede possono essere condivise, stampate o salvate e sono suddivise per temi, come sicurezza alimentare, logistica, accessibilità degli edifici.  

L’intera applicazione, completamente accessibile, può essere scaricata su qualsiasi dispositivo mobile e quindi è disponibile anche senza connessione internet. 

 

Anche se è stata pensata per includere le persone con disabilità, a beneficiarne saranno anche i gruppi più vulnerabili come gli anziani, i bambini e le donne in gravidanza.

 

Per scaricare l’applicazione è possibile visitare il sito: www.cbm.org/HHoT