Bambino in visita medica

Cos’è la cataratta

La cataratta è la prima causa di cecità nei Paesi in via di sviluppo (dati OMS, 2010).

Chi è affetto di cataratta vede come attraverso un velo, che si ispessisce sempre più con il progredire della malattia. L’invecchiamento è la causa più comune di cataratta: in questo caso si parla di cataratta senile, dovuta a una progressiva perdita di trasparenza del cristallino.

Può manifestarsi però anche alla nascita o nei primissimi mesi di vita. In questo caso si parla di cataratta congenita e può dipendere da diversi fattori: di tipo genetico, a causa di una nascita prematura, dall’assunzione di farmaci in gravidanza o di stati infiammatori, come la rosolia contratta dalla madre in gravidanza.

Ci sono casi in cui la cataratta non è collegata all’età, ma è causata da traumi o ferite all’occhio, da malattie oftalmiche o sistemiche – ad esempio dal diabete – o da farmaci cortisonici somministrati per lunghi periodi.

La cataratta nel mondo

20 milioni
le persone cieche per cataratta
5 %
le persone cieche per cataratta nei Paesi occidentali
50 %
le persone cieche per cataratta nei Paesi in via di sviluppo

Come riconoscerla

I sintomi più comuni sono visione offuscata (come se si guardasse attraverso un vetro appannato), visione doppia, ipersensibilità alla luce e sensazione di abbagliamento, alterazione della percezione dei colori.

Come si cura

La cataratta si cura con un intervento chirurgico, che per gli adulti è effettuato in anestesia locale, mentre per i bambini è necessaria l’anestesia totale. Durante l’operazione, si rimuove il cristallino diventato “opaco” a causa della cataratta e lo si sostituisce con una piccola lente artificiale trasparente.

Il nostro impegno: cosa facciamo

Nei Paesi in via di sviluppo individuiamo bambini e adulti affetti da cataratta e li operiamo, restituendo loro la vista. Attraverso i nostri partner sul campo:

  • portiamo screening visivi nelle scuole e nelle comunità, per identificare i bambini e gli adulti con problemi di vista, che vengono poi sottoposti a visite oculistiche
  • realizziamo operazioni chirurgiche di cataratta negli ospedali e attraverso le cliniche oculistiche mobili. Nell’ultimo anno abbiamo realizzato 123.000 operazioni di cataratta
  • formiamo oculisti, infermieri e personale sanitario locale
  • costruiamo ed equipaggiamo sale operatorie e ambulatori oftalmici di strumenti, attrezzature, materiali consumabili e medicinali
  • allestiamo cliniche mobili oculistiche, per visitare e curare anche chi vive lontano dagli ospedali
  • sensibilizziamo e informiamo la popolazione sull’importanza della vista e su come prevenire e curare le malattie della vista.

Uganda

Leah, dal buio della cataratta alla luce

Leggi la storia
primo piano di leah
{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}