Il nostro impegno

Nel mondo oltre un miliardo di persone ha una disabilità (WHO, 2011): di queste l’80% vive nei Paesi del Sud del mondo.

Esiste un circolo vizioso che lega disabilità e povertà: chi è povero ha più probabilità di avere una disabilità perché ha scarso accesso a prevenzione, cure mediche e servizi. La disabilità, a sua volta, può contribuire ad aumentare la povertà a causa di discriminazioni e barriere che ostacolano l’accesso a istruzione, formazione e lavoro.

Con il nostro lavoro vogliamo spezzare questo ciclo, lavorando insieme alle comunità attraverso progetti di salute, educazione, vita indipendente e interventi di emergenza che mettono al centro le persone con disabilità e i loro diritti.

I nostri progetti contribuiscono a realizzare i principi della «Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti delle persone con disabilità», nel mondo e in Italia e rafforzano l’impegno globale nell’ambito degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite.

Come lavoriamo

  • Lavoriamo per i diritti e l’inclusione delle persone con disabilità in tutti gli aspetti della vita (sviluppo inclusivo su base comunitaria).
  • Operiamo soprattutto nei Paesi di Africa, Asia e America Latina in cui il bisogno è più forte; siamo presenti anche in Italia.
  • Lavoriamo insieme a partner locali.
  • Lavoriamo nel rispetto di policy condivise.

Le nostre policy

  • Codice etico e di comportamento: ci impegniamo ad aderire ai principi di onestà, rispetto, correttezza, inclusione e protezione delle persone in situazione di vulnerabilità.
  • Policy di Safeguarding: diamo particolare attenzione alla tutela dei bambini e degli adulti vulnerabili, attraverso una policy e un codice di condotta specifico.
  • Safe and security policy: seguiamo procedure interne di sicurezza e protezione allo scopo di prevenire rischi.


{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}