Come lavoriamo

Le persone con disabilità nel mondo sono 1 miliardo, il 15% della popolazione mondiale.

L’80% di loro vive nei Paesi in Via di Sviluppo.

Per questo come CBM Italia Onlus:

Operiamo nei Paesi in cui il bisogno è più forte

CBM opera con i suoi medici e il suo personale locale per essere a servizio delle persone a rischio di disabilità nei Paesi più poveri del mondo. I nostri operatori sono attivi principalmente nei Paesi Africani (14) ma anche nelle aree remote del Sud America (9) e Asia (7).

Abbiamo una particolare attenzione nei confronti delle persone a rischio di disabilità che vivono in questi Paesi: Etiopia, Kenya, Uganda, Tanzania, Sud Sudan, Rwanda, Colombia, Bolivia, Paraguay, India e Nepal.

 

Lavoriamo con la “Riabilitazione su Base Comunitaria”: per uno sviluppo  completo

Siamo convinti che la “Riabilitazione su Base Comunitaria” sia la strada per migliorare la qualità di vita delle persone con disabilità. È infatti una strategia di sviluppo che sostiene la partecipazione e l’inclusione delle persone con disabilità nella loro comunità di appartenenza. Lavoriamo per questo a stretto contatto con le persone con disabilità, le loro famiglie e le associazioni locali per abbattere qualsiasi barriera di ordine fisico, economico e sociale che ostacola la persona con disabilità nel suo percorso di autonomia.

 

Scegliamo di lavorare con partner locali per promuovere lo sviluppo

Crediamo fortemente che lo sviluppo dei Paesi in cui lavoriamo si realizzi solo lavorando a stretto contatto con i partner locali. E’ per questo che i nostri progetti sono promossi in sinergia con associazioni, istituzioni ed enti solidi, affidabili e capaci di valutare i bisogni delle persone a rischio di disabilità. Con questa filosofia di intervento lavoriamo nei settori: salute (con la realizzazione e il sostegno di ospedali e cliniche mobili), riabilitazione (con attività che includano le persone con disabilità nella vita sociale ed economica del loro Paese), educazione (con il sostegno a scuole inclusive e speciali per bambini con disabilità e attività di formazione lavorativa per adulti con disabilità), emergenza (per fare in modo che in caso di catastrofi naturali le persone con disabilità siano incluse negli aiuti). Nel momento in cui i nostri progetti non richiedono più la presenza di CBM e dei suoi medici, li affidiamo ai partner locali con la consapevolezza che verranno offerti servizi di qualità e saranno realizzati da operatori e medici locali in piena autonomia.

Il cuore dei nostri interventi è la cura della cecità

Abbiamo iniziato nel 1908 a lavorare con progetti di prevenzione e cura della cecità, ma l’esperienza dei nostri medici e operatori si è allargata alle altre forme evitabili di disabilità. Le persone che vivono nei Paesi in Via di Sviluppo sono esposte a malnutrizione, scarsa igiene e spesso non hanno accesso ai servizi sanitari: condizioni che possono portare a malattie causa di disabilità. E’ per questo che i nostri medici e operatori lavorano per curare le malattie invalidanti e abbattere qualsiasi barriera di tipo fisico, economico e sociale che può ostacolare le persone con disabilità nel loro percorso di autonomia.

Lavoriamo nel rispetto e nella tutela dei bambini

CBM Italia Onlus è un’organizzazione child-safe, sicura per i bambini: nei nostri progetti, attraverso il nostro personale, in tutte le nostre azioni e interventi, ci assicuriamo che i bambini siano sempre tutelati e protetti.

Oltre l’80% dei nostri programmi, infatti, sono rivolti a bambini con disabilità. Essi hanno il doppio del rischio di subire maltrattamenti rispetto agli altri bambini.

Per questo richiediamo che tutto lo staff, i partner sul campo e tutti coloro che collaborano con noi abbiano chiaro l’obbligo di riportare e intervenire nei casi in cui l’integrità dei bambini sia in qualche modo a rischio.

cbm_come_lavoriamo