un medico fa screening visivo a un bambino

Essere cieco in un Paese in via di sviluppo significa troppo spesso vivere nell’emarginazione e nella povertà. Per questo il cuore dei nostri interventi è la prevenzione e cura della cecità evitabile e delle disabilità visive nei Paesi in via di sviluppo. Qui vive la maggior parte delle persone cieche e ipovedenti di tutto il mondo.


La salute della vista è un diritto di tutti, anche di chi vive nelle zone più povere del mondo. Attraverso i nostri progetti garantiamo cure mediche di qualità, accessibili a tutti, contribuendo alla realizzazione del 3° degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (“Salute e Benessere”).

Per questo lavoriamo in Africa, Asia e America Latina sia per prevenire e curare i problemi visivi evitabili sia per includere le persone cieche e ipovedenti nelle comunità.

Lo facciamo lavorando per rafforzare i sistemi oculistici dei Paesi in cui interveniamo, migliorare l’accesso ai servizi oculistici anche per chi ha una disabilità, prevenire e curare le cause che portano alla cecità e alla disabilità visiva.

I Numeri

253 milioni
di persone cieche e ipovedenti nel mondo
89 %
vive nei Paesi in via di sviluppo
80 %
delle cause di cecità sono evitabili
{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}