COVID-19 e disabilità
3 Maggio 2020

DOCUMENTI e RISORSE

Questa pagina è un archivio ragionato di documenti e risorse su COVID-19 e disabilità, che offre e rende facilmente accessibili contenuti che promuovono il disability mainstreaming e il coinvolgimento attivo e la tutela dei diritti delle persone con disabilità nel quadro degli interventi di risposta all’emergenza COVID-19.
Documenti, risorse e link sotto riportati, divisi in sezioni tematiche e elencati in ordine alfabetico in base alle fonti, hanno uno scopo informativo e di advocacy.

Terremo aggiornata la pagina e invitiamo quanti vogliano segnalare risorse relative ai temi della disabilità nell’emergenza COVID-19 a farlo scrivendo a chiara.anselmo@cbmitalia.org

Le risorse in questa pagina non riflettono necessariamente il punto di vista di CBM Italia, che non ha alcuna responsabilità sull’accuratezza, legalità o contenuto dei documenti.

Ultimo aggiornamento 14 maggio 2020

Cosa troverai in questa pagina:

Risposta all'emergenza inclusiva della disabilità

Adottare una risposta all’emergenza COVID-19 inclusiva delle persone con disabilità è un’azione fondamentale per salvare vite e tutelare i diritti e il protagonismo di queste persone.

I documenti e le raccomandazioni sotto elencati possono essere una guida per affrontare l’emergenza COVID-19 con un approccio di disability mainstreaming, in Europa come nei Paesi in via di Sviluppo.

Australian Government – Department of Health

Il piano di risposta all’emergenza COVID-19 del governo australiano include i gruppi più vulnerabili. Questo piano di gestione e operativo si concentra sulle persone con disabilità. Alla stessa pagina è disponibile anche una versione accessibile:

Bridging the gap

Dichiarazione del progetto dell’Unione Europea, al fine di ricordare come un intervento inclusivo della disabilità nell’emergenza COVID-19 sia fondamentale soprattutto nei Paesi in Via di Sviluppo:

CBM Global Disability Inclusion

Il documento è un’agile raccolta di messaggi di advocacy per la promozione e inclusione delle persone con disabilità nella risposta all’emergenza COVID-19:

Centre for Evidence in Disability (ICED)

L’articolo di Hannah Kuper prende in esame le sfide e in generale la situazione delle persone con disabilità nel Regno Unito durante l’emergenza COVID-19:

Devex

Quali misure possono prendere le organizzazioni e i governi per garantire che le persone con disabilità non vengano lasciate indietro durante l’emergenza COVID-19? Devex lo ha chiesto a diversi esperti, tra cui Babar Qureshi, direttore di CBM in Inclusive Eye Health:

Disability Rights Fund (DRF)

Il sito contiene collegamenti a risorse e informazioni sulla risposta inclusiva della disabilità a COVID-19. La pagina viene aggiornata frequentemente con nuove informazioni:

European Disability Forum

Una lettera aperta del network European Disability Forum rivolta all’Unione Europea e ai Paesi dell’UE che sottolinea l’importanza di una risposta all’emergenza COVID-19 inclusiva delle persone con disabilità e che contempli i loro bisogni specifici:

Human Rights Offices- United Nations

Appello di Catalina Devandas, Relatrice speciale delle Nazioni Unite per i Diritti delle Persone con Disabilità, in relazione alla gestione dell’emergenza COVID-19. Emerge l’importanza di tutelare i diritti delle persone con disabilità e la necessità di maggiori misure protettive:

Humanity and Inclusion

Nei conflitti e nelle emergenze umanitarie le persone con disabilità rischiano più delle altre.  L’emergenza COVID-19 pone un’ulteriore sfida alle già estreme condizioni di vita delle persone con disabilità in Siria. La guida fornisce raccomandazioni- chiave per essere preparati a gestire l’emergenza COVID-19 nel Paese:

IDDC et al.

Una coalizione di organizzazioni per i diritti delle persone con disabilità, tra cui IDDC, lancia un’importante iniziativa di monitoraggio per raccogliere informazioni su ciò che gli Stati stanno facendo per proteggere i diritti fondamentali delle persone con disabilità nell’emergenza COVID-19. I sondaggi e i risultati sono a disposizione sul sito, anche in lingua italiana:

Inclusiva ONG

Il 1° aprile sono stati pubblicati risultati della prima survey condotta in tutto il mondo su COVID-19 e persone con disabilità, per capire come stanno vivendo l’emergenza. La survey è stata condotta in collaborazione con il Thematic Group on Disaster Risk Reduction:

International Association for Community Development (IACD)

IACD, mette a disposizione conoscenze ed expertise per supportare le comunità nella progettazione e realizzazione delle risposte all’emergenza:

International Disability Alliance (IDA)

International Disability Alliance ha stilato 10 raccomandazioni-chiave per effettuare interventi di gestione dell’emergenza COVID-19 che tengano conto dei diritti delle persone con disabilità:

London School of Hygiene and Tropical Medicine – Health in Humanitarian Crises Centre

Il documento fornisce una guida sull’attuazione di misure di protezione nei campi e strutture per rifugiati e sfollati interni. È destinato alla stessa comunità di sfollati, attori umanitari e autorità di impegnate nella gestione dei campi:

Dal documento sono tratte anche una serie di indicazioni pratiche, disponibili al link

Regione Lombardia

Questo documento segnala alcune delle principali misure introdotte sia a livello nazionale che regionale a sostegno delle persone con disabilità e dei loro familiari in seguito all’emergenza COVID-19:

SDG Knowledge Hub

In questo articolo di Elizabeth Lockwood (CBM Global Disability Inclusion) e Orsolya Bartha (IDA) , si prende in esame il legame tra pandemia in corso e gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite, con particolare attenzione al tema disabilità:

The Lancet

La rivista scientifica Lancet sottolinea che le strategie di contenimento e prevenzione del contagio COVID-19 debbano essere inclusive delle persone con disabilità, che al mondo sono oltre 1 miliardo. Per questo bisogna rendere accessibili i servizi sanitari, garantire sistemi di protezione aggiuntiva e assicurare l’accessibilità delle informazioni:

United Nations

Il 6 maggio 2020 è stato lanciato ufficialmente dal Segretario Generale delle Nazioni Unite il Policy brief per una risposta a COVID-19 inclusiva della disabilità:

Inoltre è disponibile una versione in lingua dei segni e una versione accessibile di facile lettura a questo link:

Le persone con disabilità sono a maggiore rischio di discriminazione, soprattutto nell’emergenza COVID-19 in cui la necessità di accedere  alle cure, di avere supporto da parte di caregiver e quella di contatto fisico diventano ulteriori barriere e fonti di discriminazione:

Nell’articolo, redatto dal Dipartimento comunicazione globale delle Nazioni Unite, sono raccolti gli interventi significativi dei rappresentanti UN sulla necessità di non tralasciare le persone con disabilità nella risposta all’emergenza COVID-19:

UNDRR (United Nations Office for Disaster Risk Reduction)

L’Ufficio Riduzione Rischio Catastrofi delle Nazioni Unite ha lanciato una survey per raccogliere informazioni sull’esperienza delle persone con disabilità nell’emergenza in corso, disponibile in lingua inglese e spagnola:

United Nations Human Rights – Office of the High Commissioner

Un documento importante, pubblicato il 29 aprile 2020, che intende sensibilizzare sull’impatto della pandemia nei confronti delle persone con disabilità e sui loro diritti, focalizzare l’attenzione su alcune pratiche promettenti adottate nel mondo, identificare le azioni chiave per gli Stati e le altre parti interessate, nonché fornire risorse preziose per garantire risposte al coronavirus basate sui diritti:

UNRWA

Il documento riporta indicazioni per un intervento inclusivo della disabilità nella gestione dell’emergenza COVID-19, con un’attenzione specifica ai contesti umanitari e ai rifugiati:

WHO/Europe

L’Italia è uno dei paesi più colpiti da COVID-19. Questo rapporto è il primo resoconto dell’esperienza italiana e dei passi compiuti per affrontare e controllare l’epidemia, con informazioni e dati aggiornati:

World Health Organization

Nel marzo 2020, l’Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato COVID-19 una pandemia, per la velocità e la portata del contagio. Alcuni gruppi di persone, come quelle con disabilità, possono essere colpite/influenzate in modo più significativo da COVID-19; questo può essere mitigato con adeguate azioni e misure di protezione:

Sviluppo inclusivo su base comunitaria

In molti dei Paesi in via di sviluppo lavorare con le comunità per affrontare l’emergenza COVID-19 è fondamentale per assicurare che nessuno sia lasciato indietro.

Alcuni documenti e link approfondiscono i vantaggi offerti dall’approccio di Sviluppo inclusivo su base comunitaria per ottimizzare gli interventi sul campo, con il coinvolgimento delle persone con disabilità in ogni aspetto, dalla prevenzione del rischio all’accesso agli aiuti e ai mezzi di sussistenza.

CBM

Un documento che si basa su un approccio di Sviluppo inclusivo su base comunitaria per sviluppare una strategia di intervento che metta al centro le persone con disabilità e le loro comunità nell’emergenza COVID-19, rafforzando l’importanza dell’accessibilità e delle reti:

Bambini e educazione

I bambini sono esposti a rischi più di altri durante le emergenze. I bambini con disabilità in misura ancora maggiore. L’attuale emergenza COVID-19, con la chiusura delle scuole e l’isolamento che comporta, ha conseguenze ancora più evidenti per i bambini con disabilità che si trovano spesso privati di stimoli, spazi di interazione ed adeguato supporto. L’emergenza ha anche un impatto sullo stato emotivo dei bambini, che difficilmente possono comprenderne l’entità.

Global Education Monitoring Report World

Questo blog presenta alcune delle sfide che incontrano i bambini con disabilità e le loro famiglie durante la chiusura della scuola:

IDDC

La pandemia da COVID-19 oltre ad avere un impatto sulla salute, lo sta avendo anche sull’educazione di bambini e giovani. I bambini con disabilità hanno ancora più probabilità di restare esclusi dall’istruzione, se si considera che nei Paesi a basso e medio reddito solo il 50% di loro va a scuola. L’Inclusive Education Task Group di IDDC e altri partner, mira a condividere informazioni e trovare soluzioni concrete per rispondere a questa sfida. CBM ha contribuito alla parte di advocacy del documento:

The Alliance for child protection in humanitarian action

Documento tecnico sulla protezione dei bambini durante la pandemia di COVID-19, rivolto ai professionisti del settore. La parte 1 presenta i rischi che COVID-19 può comportare per i bambini, la parte 2 presenta opzioni programmatiche in linea con gli “Standard Minimi per la Protezione dell’Infanzia nell’azione umanitaria del 2019” :

Documento che fornisce ai professionisti, in particolare ai consulenti per la protezione dei minori e ai gestori dei programmi, una guida per garantire che le esigenze di protezione dei bambini siano rispettate prima e durante le risposte alla pandemia. Si basa sulle lezioni apprese durante precedenti epidemie a livello globale in diversi contesti:

UNESCO

Nel documento vengono esaminati i principali ostacoli all’educazione on line per gli studenti con disabilità e proposte possibili risorse per superarli:

UNICEF

UNICEF ha fornito una versione di facile lettura della Guida per i bambini con disabilità disponibile in inglese:

UNICEF mette a disposizione una versione di facile lettura sulla comunicazione del rischio per bambini e adulti con disabilità durante la pandemia:

Una guida che descrive la situazione di adulti e bambini con disabilità nella risposta a COVID-19 e indica cosa fare in cinque punti chiave. La guida viene aggiornata con l’evolversi della situazione:

Il documento offre alcuni suggerimenti per gli uffici nazionali e i partner di UNICEF per la pianificazione del coinvolgimento di adulti e bambini con disabilità nella risposta a COVID-19:

Il documento fornisce una guida chiara per attuare azioni di prevenzione, diagnosi precoce e controllo di COVID-19 nelle scuole e in altre strutture educative; pur non avendo un focus specifico sulla disabilità contiene indicazioni utili per tutti gli studenti:

UNHCR

Il documento presenta i risultati di uno studio sulle pratiche e le sfide in campo educativo durante le emergenze, al fine di migliorare collettivamente il coordinamento e l’erogazione di servizi educativi e di istruzione in contesti colpiti da crisi:

Zero to Thrive

Una guida pratica con infografiche e suggerimenti per le famiglie su come parlare ai bambini dell’emergenza COVID-19, per aiutarli a comprendere e dare senso al momento che stanno vivendo:

Salute mentale

L’attuale situazione di emergenza COVID-19 può avere un forte impatto sulla salute mentale. Persone con disabilità mentali si trovano a non avere più accesso a servizi di sostegno e cura, mentre le loro famiglie si trovano sole ad affrontare situazioni complesse. Inoltre l’isolamento può sfociare in momenti di forte stress che vanno affrontati con strumenti adeguati.

Autism-Europe

Il questionario elaborato in varie lingue (tra cui anche l’italiano) ha l’obiettivo di tratteggiare il quadro più ampio possibile sulla situazione delle persone con disturbo dello spettro autistico e delle loro famiglie durante la pandemia causata dal coronavirus:

Mental Health Innovation Network (MHIN)

La community internazionale raccoglie e mette a disposizione molte e interessanti risorse sulla salute mentale e COVID-19:

OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità)

Questo documento sviluppato dal Dipartimento per la Salute Mentale dell’OMS contiene messaggi che possono essere usati nelle comunicazioni a supporto del benessere mentale e psicosociale di gruppi vulnerabili durante l’epidemia:

Regional and International Organizations of people with psychosocial disabilities

SIDiN (Società Italiana per i Disturbi del Neurosviluppo) et al.

Il documento si rivolge in particolare ai caregivers e agli operatori per supportare le persone con disabilità intellettiva durante l’emergenza COVID-19:

The Standard

Un interessante articolo sull’impatto psicologico dell’isolamento da COVID-19 in Australia, a partire dagli spunti offerti dalla rivista scientifica Lancet:

The Lancet

La rivista scientifica Lancet mette a disposizione una serie di documenti e studi sull’impatto del COVID-19 e della quarantena sui servizi di salute mentale in Cina:

Salute della vista

La necessità di dover toccare con le mani per una persona cieca è imprescindibile e l’emergenza COVID-19 mette maggiormente a rischio le persone con disabilità visiva.

CBM

CBM ha sviluppato un documento-guida per supportare i partner sul campo che si occupano di salute visiva e le comunità con cui lavorano nei loro sforzi per combattere la crisi sanitaria globale:

Devex Editor

Intervista del chief mission officer di Essilor International su COVID-19 e progetti di salute visiva, con alcune considerazioni sull’utilizzo della telemedicina:

IAPB – International Agency for the Prevention of Blindness

IAPB sta raccogliendo e condividendo informazioni e risorse specifiche sulla salute degli occhi in relazione a COVID-19, disponibili in una pagina dedicata:

Journal of Ocular Immunology and Inflammation

In questo articolo vengono esaminate alcune evidenze scientifiche sulle infezioni oculari dovute a COVID-19:

Genere

Le donne con disabilità sono soggette a discriminazione multipla. L’emergenza COVID-19, che prevede l’isolamento e la quarantena in casa, pone un’ulteriore condizione di rischio come violenza domestica, Inaccessibilità delle normali reti di sostegno, oltre a impedire alle donne di poter chiedere supporto e aiuto adeguato.

Gender in Humanitarian Action Working Group – Asia and the Pacific

Il documento contiene raccomandazioni e messaggi di advocacy relativi all’impatto di COVID-19 sulle donne:

The Lancet

La rivista scientifica mette a disposizione un articolo sui diversi effetti del COVID-19 su uomini e donne:

UNITED NATIONS HUMAN RIGHTS

Dichiarazione del gruppo di lavoro delle Nazioni Unite sulla discriminazione nei confronti di donne e ragazze che sollecita l’adozione di un approccio sensibile al genere nella risposte a COVID-19:

UN WOMEN

Il documento mette in luce l’impatto sociale, oltre che sanitario, del COVID-19 e come le donne siano maggiormente colpite in differenti ambiti della loro vita:

Woman Enabled International

Dichiarazione redatta da Women Enabled International in consultazione con altri partner sulla situazione delle donne con disabilità nell’emergenza COVID-19:

Toolkit

Nella gestione delle emergenze è importante avere accesso a strumenti che, nell’immediato, possano aiutare i gruppi con esigenze specifiche come le persone con disabilità  ad affrontare l’emergenza: questa sezione presenta strumenti accessibili e di agile consultazione per affrontare l’emergenza COVID-19.

ANFASS (Associazione Nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale)

ANFFAS e la Cooperativa Sociale Ventaglio Blu ha tradotto in linguaggio facile da leggere e da capire (Easy to Read) i consigli trasmessi dal Ministero della Salute per evitare la trasmissione del coronavirus, allo scopo di renderli più accessibili alle Persone con disabilità. Il PDF della traduzione è disponibile al seguente URL:

Core Group and IDDC

Archivio di risorse on line su COVID-19 e disabilità, in particolare su salute mentale, malattie croniche e argomenti correlati:

Dutch Coalition on Disability and Development

Il documento fornisce materiali e strumenti selezionati per l’inclusione della disabilità nella risposta a COVID-19:

Inclusion Europe

La pagina raccoglie informazioni facili da leggere e da comprendere su COVID-19 in diverse lingue:

Mill Neck International

Un video informativo per le persone sorde sul tema COVID 19 nella lingua internazionale dei segni:

Self-Advocacy Resource and Technical Assistance Center (SARTAC)

Opuscolo informativo essenziale su COVID-19:

UNDRR

La piattaforma raccoglie le ultime news, pubblicazioni ed eventi sul tema della riduzione del rischio catastrofi, con riferimento all’attuale emergenza in corso:

UNPRPD, Embracing Diversity, UNICEF, IDA, ILO

Il video illustra attraverso semplici infografiche la situazione delle persone con disabilità e dà indicazioni sulle misure di protezione sociale e tutela durante l’emergenza COVID-19 (come supporto finanziario, continuità nell’erogazione dei servizi, accessibilità delle informazioni ecc…). Il video è anche in lingua dei segni:

Webinar

La possibilità di accedere a opportunità di formazione online permette un rapido scambio di informazioni e best practices utili a sviluppare una risposta inclusiva delle persone con disabilità.

IAPB

Un webinar sulla salute della vista durante la pandemia di COVID-19:

IDA

Il webinar ha evidenziato difficoltà e discriminazioni che le persone con disabilità stanno affrontando nel quadro dell’emergenza COVID-19. Hanno partecipato: Vladimir Cuk, Executive Director of the International Disability Alliance; Catherine Naughton, Executive Director of the European Disability Forum; Luisa Bosisio, Italian Disability Forum:

IDDC

Sul canale facebook IDDC ogni settimana è possibile partecipare al briefing di aggiornamento su COVID-19 e disabilità.

International Labor Organisation (ILO)

Facilitato dalla rete globale di affari e disabilità dell’ILO, il  webinar ha consentito di condividere le buone pratiche sull’inclusione delle persone con disabilità nel COVID-19 nel mondo del lavoro:

London School of Tropical Health & Medicine

Gli esperti della London School mettono a disposizione risorse che derivano da una solida esperienza nel rispondere alle emergenze legate alle epidemie, attraverso la condivisione di ricerche o fornendo informazioni immediate, consulenza, corsi e azioni sul campo:

Accessibiltà

United Nations

Il 12 maggio il Segretario generale delle Nazioni Unite ha pubblicato una lettera – in risposta alla richiesta di International Disability Alliance (IDA) e International Disability and Development Consortium (IDDC) –  in cui ribadisce l’impegno di Nazioni Unite e dall’Oganizzazione Mondiale della Sanità a rendere i documenti e gli aggiornamenti su COVID-19 accessibili alle persone con disabilità:

IDA-IDDC COVID-19 Task Team

Il sito dedicato alla campagna sull’accessibilità di IDA e IDDC creato per garantire che le informazioni e la comunicazione sulla salute pubblica relative a COVID-19 siano completamente accessibili: