Mamma Linda con bambina in braccio

Il Sud Sudan è un Paese martoriato da anni di guerre civili, di distruzioni, di morti. Qui l’emergenza del COVID-19 è a tutti gli effetti un’emergenza nell’emergenza: ha portato ulteriore distruzione, povertà e paura ad una popolazione già ridotta allo stremo.

Essere ciechi in una pandemia significa essere doppiamente vulnerabili.

Nella foto qui sopra vedi Linda, che rischia di diventare cieca a causa della cataratta. Come lei nei campi profughi e in tutto il Paese ci sono tantissime donne, uomini e bambini ciechi che stanno vivendo una condizione difficilissima: non possono raggiungere gli aiuti, non hanno da mangiare per loro e per la loro famiglia, rimangono ancora più indietro, vivono una doppia emergenza.

CBM in Sud Sudan è l’unico punto di riferimento per le cure oculistiche, con il centro BEC: il nostro lavoro non può e non deve fermarsi proprio ora.

Vogliamo continuare ad offrire, nel nostro ospedale, cure e assistenza, chirurgie, operazioni di cataratta a chi ne ha urgente bisogno. Poterlo fare significa cambiare concretamente la vita di tante donne uomini e bambini.

Per farlo abbiamo bisogno, ancora una volta, della tua generosità: AIUTACI ORA!

Donazione singola

Aiutaci a salvare dalla cecità tante donne come Linda

Scegli l’importo

Dona online in modo sicuro

Puoi donare online in modo sicuro con carta di creditoPaypal e da oggi anche con Satispay.

Puoi donare anche con Bonifico Bancario:

IBAN: IT23 R052 1601 6300 0000 0002 926 Credito Valtellinese, Milano

Causale: Web Sud Sudan

Il nostro intervento contro il COVID-19 in Sud Sudan:

Oltre all’impegno nel nostro centro BEC per la cura della vista abbiamo scelto di fare la nostra parte e portare un aiuto concreto anche per cercare di limitare il contagio del COVID-19. Ci sono già stati segnalati i primi casi nei campi rifugiati. Se questa malattia dovesse diffondersi a macchia d’olio, qui le conseguenze potrebbero essere davvero drammatiche.

Stiamo quindi intervenendo così:

  1. Stiamo acquistando materiale igienico (disinfettanti, fazzoletti, sapone…) per pazienti e staff di tre ospedali a Juba, Torit e Lui;  
  2. Facciamo attività di sensibilizzazione con materiale informativo;
  3. Abbiamo allestito un’area di attesa nella clinica oculistica BEC per rispettare le norme di distanziamento sociale ed evitare la diffusione del virus;  
  4. Stiamo realizzando punti per il lavaggio delle mani all’interno della clinica BEC;
  5. Stiamo acquistando dispositivi di protezione personale per lo staff BEC (mascherine, guanti…).
Aiutaci a continuare portare cure e assistenza, operazioni di cataratta a chi ne ha urgente bisogno

I fondi raccolti con questo appello sono destinati al finanziamento dei progetti di CBM Italia nei Paesi in via di sviluppo e in Italia.


{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}