La dottoressa tiene in braccio Lara

La ROP è la prima causa di cecità neonatale al mondo. Ogni anno sono a rischio di cecità oltre 15 milioni di neonati prematuri. Lara Victoria è una di loro. È nata a 27 settimane di gestazione e pesa solo 860 grammi. Ha bisogno di cure immediate e di poter essere monitorata costantemente in un ambiente protetto.

Il Covid-19 non può fermare il nostro lavoro:  i bambini che non riusciamo a curare oggi resteranno ciechi per sempre, anche quando l’emergenza sanitaria in cui ci troviamo sarà finita.

Dona ora

Donazione singola

Fai una donazione. Aiutaci a salvare tanti bambini come Lara Victoria dalla ROP.

Scegli l’importo

Dona online in modo sicuro 

Puoi donare online in modo sicuro con carta di creditoPaypal e da oggi anche con Satispay.

Puoi donare anche con Bonifico Bancario:

IBAN: IT23 R052 1601 6300 0000 0002 926Credito Valtellinese, Milano

Causale: Web emergenza ROP

L’emergenza sanitaria COVID-19, che sta flagellando il mondo intero, in alcuni paesi assume dimensioni più tragiche di quanto si possa immaginare.

La difficoltà di ricevere cura e assistenza specialistica, le condizioni di estrema povertà, mettono ancora più a rischio le condizioni di tanti piccoli bambini nati prematuri.

Sono proprio loro infatti, che mentre lottano in incubatrice per la vita, possono sviluppare la Retinopatia del Prematuro (ROP).Questa patologia è causata, nella maggior parte dei casi, dall’esposizione all’ossigeno dell’incubatrice, essenziale per la vita. I nati prematuri non hanno la capacità di auto-regolare i vasi sanguigni presenti nell’occhio e questo provoca la formazione di vasi in eccesso che, se non bloccati in tempo, “spaccano” la retina e ne causano il distacco. La conseguenza è la cecità totale e irreversibile.

Per loro continuare a ricevere cure mediche ed essere monitorati attentamente, in quest’emergenza globale, è difficilissimo ma fondamentale.

Attualmente il  nostro ospedale Fundacion Vison, in Paraguay, uno dei paesi dell’America Latina più colpito, è aperto e i nostri medici continuano a garantire a tanti bambini prematuri, come la piccola Lara Victoria, assistenza e cure mediche.

Ma abbiamo bisogno del tuo aiuto per raggiungere il prima possibile, nei villaggi e nelle diverse città, i neonati prematuri e identificarli. Dobbiamo dare tutto il supporto agli ospedali e ai medici che stanno vivendo una doppia terribile emergenza in questa pandemia.

Dona ora. Tu ora, puoi salvare la vista a tanti neonati prematuri.

Leggi questa pagina se vuoi approfondire il nostro lavoro per salvare la vista ai bambini prematuri affetti da ROP.

I fondi raccolti con questo appello sono destinati al finanziamento dei progetti di CBM Italia in tutto il mondo.


{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}