Uganda,

Kampala 

CoRSU – Children’s hospital: A new Septic Ward for Nosocomian and surgical site infections treatment

DESCRIZIONE DEL PROGETTO:

Il CoRSU è uno dei pochi ospedali ortopedici dell’Uganda ed è dotato di 64 posti letti destinati alle persone con disabilità con un focus particolare sui bambini poveri del Paese. L’80% dei pazienti del CoRSU appartiene alla fascia d’età compresa tra gli 0 e i 18 anni e la maggior parte proviene dal distretto di Wakiso, dov’è ubicato l’ospedale, mentre il resto dei pazienti proviene da altre zone dell’Uganda o dai paesi vicini come Burundi, Ruanda, Sud Sudan e Tanzania. Dalla sua fondazione, il CoRSU ha realizzato più di 14.256 chirurgie che hanno migliorato le condizioni di vita dei bambini operati.   In particolare, tra tutti i pazienti ammessi al CoRSU, 1 paziente su 5 (più di 1.000 in totale) è infetto o è ad alto rischio di infezione; questo include pazienti con ferite aperte, pazienti di chirurgie plastiche con infezioni come ustioni o condizioni post-operatorie delicate come l’osteomielite. Queste condizioni richiedono un isolamento appropriato e un ambiente protetto, bisogni reali identificati sul campo: per questo CBM ha deciso di strutturare un intervento mirato, costruendo un nuovo Reparto Infettivi.   Con il sostegno della Fondation Assistance Internationale – FAI – il progetto è iniziato ufficialmente il 1 marzo 2016 e prevede la costruzione, l’allestimento e la messa in funzione del reparto di terapia intensiva della Sepsi grave e dello Shock Settico (RSSS), il training del personale infermieristico, un nuovo laboratorio analisi per i pazienti infetti o a rischio di infezione e l’erogazione dei servizi medici previsti all’interno del quadro operativo del nuovo reparto.

PARTNER LOCALI:

Comprehensive Rehabilitation Services for Uganda (CoRSU)

ENTI FINANZIATORI: Fondation Assistance Internationale – FAI   

RISULTATI RAGGIUNTI

Il Nuovo reparto Infettivi è stato costruito ed è stato inaugurato ufficialmente il 31 ottobre 2017, alla presenza del Presidente del Parlamento ugandese. Attualmente è attivo e attrezzato con 24 posti letto. In questi mesi  abbiamo curato e operato 190 pazienti, la maggior parte dei quali bambini. In parallelo è stata portata avanti un’intensa attività di sensibilizzazione nelle scuole sui temi della prevenzione delle infezioni, che ha raggiunto 9.500 bambini in 19 scuole del Paese. Attraverso cartelli educativi tradotti nella lingua locale i bambini imparano le norme igieniche importanti come: lavarsi sempre le mani, mantenere pulite le ferite, evitare il contatto con ferite aperte, recarsi in ospedale per i casi più gravi. Inoltre abbiamo formato 23 persone dello staff sanitario.