• beneficiaria sorridente tiene in mano un animale da cortile
1 / 1

Si conclude il nostro progetto triennale “Coltivare l’inclusione – sicurezza alimentare e resilienza delle famiglie vulnerabili in Burkina Faso”. Il nostro intervento ha contribuito a rafforzare la sicurezza alimentare delle famiglie più vulnerabili del Burkina Faso, con particolare attenzione alle persone con disabilità e alle donne.

Ti raccontiamo tutto nel nostro evento online! 

Il Burkina Faso è uno dei Paesi più poveri dell’Africa sub-sahariana: è costituito per lo più da pianure in cui le condizioni climatiche sono spesso critiche. Qui l’insicurezza alimentare è un problema cronico. La popolazione, che vive soprattutto di agricoltura, è costantemente a rischio e a essere maggiormente colpite sono le persone con disabilità, in particolare le donne.

A loro abbiamo rivolto il progetto “Coltivare l’inclusione – sicurezza alimentare e resilienza delle famiglie vulnerabili in Burkina Faso”, realizzato nella Regione Centro-Sud, l’area più povera del Paese.
Con il sostegno dell’Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo, nel corso dei tre anni di progetto, abbiamo aiutato le persone con disabilità e le loro famiglie a essere parte attiva e produttiva delle loro comunità avviando coltivazioni agricole, allevamenti e fornendo accesso al microcredito.

Il progetto ha previsto anche delle attività di sensibilizzazione in Italia rivolte a bambini, genitori e insegnanti di scuola primaria e di formazione alla comunità Burkinabé.

Abbiamo raccontato tutto questo e molto altro nel nostro incontro online, per condividere e ricordare un messaggio importante: rafforzando il potere economico e abbattendo le barriere, le persone con disabilità possono diventare protagoniste di un grande cambiamento.

Sono intervenuti:

  • Massimo Maggio, Direttore CBM Italia Onlus
  • Chiara Carbone, Referente Progetti Africa Ovest CBM Italia Onlus
  • Samadou Soulene, Presidente Diaspora Burkinabè
  • Lisa Richards, Insegnante Scuola Primaria
  • Domenico Bruzzone, Direttore della sede AICS di Ouagadougou, Burkina Faso.

Ha moderato: Anita Fiaschetti, Responsabile Ufficio Stampa CBM Italia

{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}