bambino visita oculistica da operatore cbm

Il progetto

In Etiopia nel 2017 abbiamo avviato un progetto per la cura dell’ipovisione poiché nel Paese non esistevano servizi per questa patologia.

Il progetto, di durata quinquennale, ha l’obiettivo di migliorare la qualità della vista e della vita di bambini e adulti nelle aree di Butajira e Zeway, in due Regioni dell’Etiopia dove lavora il nostro partner locale (Regione Oromia e Regione delle Nazioni, Nazionalità e Popoli del Sud).   GTM – il nostro partner locale sul progetto- è una ONG locale nata nel 1996 per fornire servizi alle persone con disabilità visive e fisiche nell’Etiopia rurale. GTM gestisce un ospedale oculistico a Butajira e un centro oculistico a Zeway.

Nei 5 anni del progetto vogliamo portare aiuto a oltre 6.200 bambini e adulti con ipovisione, fornendo servizi in grado di aumentare la loro autonomia nello svolgimento delle attività quotidiane, come la cura di sé, la mobilità, la capacità di raggiungere risultati in ambito scolastico e professionale. I servizi includono: visite e screening visivi nelle comunità, diagnosi e trattamento dei problemi visivi, fornitura di dispositivi ottici e rinvio ai servizi educativi e sociali. Tutti i servizi forniti saranno collegati con il sistema medico-sanitario e le istituzioni educative esistenti.

Il progetto prevede innanzitutto la creazione di un’unità di ipovisione all’interno dell’Ospedale oculistico Grarbet di Butajira e l’equipaggiamento della stessa. Questo anche grazie alla presenza dell’unico medico specialista in ipovisione, formato da CBM, incaricato a sua volta di formare lo staff di ottometristi, infermieri oftalmici e tecnici di laboratorio coinvolti nel progetto.

Dal 2019, il partner locale ha esteso il servizio di cura dell’ipovisione anche alla capitale Addis Abeba. Infatti, grazie alla collaborazione con l’ospedale universitario Menelik II, è stato possibile allestire un secondo centro di low vision per poter raggiungere più beneficiari, soprattutto bambini che, date le distanze, non potrebbero altrimenti raggiungere il centro di ipovisione di Butajira. 

Risultati raggiunti

Nel 2019 abbiamo realizzato queste attività e raggiunto questi risultati: 

  • Nel laboratorio ottico del partner GTM sono stati prodotti 74 ingranditori binoculari per occhiali (dispositivi ottici) e 6 filtri per occhiali (dispositivi non ottici)
  • 141 insegnanti (112 uomini e 29 donne) sono stati formati su come identificare i bambini con problemi di vista, su come lavorare con loro e sulla gestione della classe
  • Dopo l’istituzione dell’unità di Low Vision presso il centro di Butajira, le sessioni quotidiane di educazione sanitaria sono state modificate con l’obiettivo di educare e sensibilizzare la comunità sull’ipovisione: un totale di 56.894 adulti e 11.228 bambini hanno partecipato alle sessioni  
  • Screening per bambini e adulti ipovedenti: sono stati esaminati 595 adulti e 172 bambini presso il centro, 64 bambini e 50 bambine nelle scuole e altri 178 adulti e 33 ragazzi presso l’ospedale universitario Menelik II ad Addis Abeba. In totale quindi sono stati esaminati 773 adulti e 319 bambini  
  • 299 adulti e 37 bambini hanno ricevuto dispositivi ottici e non; e sono stati  formati su come utilizzarli e migliorare la loro vita quotidiana
  • Formazione e assistenza ai beneficiari ipovedenti e le loro famiglie: 829 adulti e 56 bambini hanno ricevuto formazione e consulenza in merito all’uso dei dispositivi per l’ipovisione 
  • Referral e consultazione per 49 adulti e 5 ragazzi con problemi gravi: i pazienti sono stati indirizzati a workshop di orientamento e mobilità  
  • Monitoraggio regolare dei pazienti che hanno avuto dispositivi per ipovisione: il terapeuta del Centro è anche coinvolto nel follow-up di 59 pazienti adulti e 6 bambini attraverso visite periodiche 
{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}