bambina in Bolivia ad una visita oculistica

Il Progetto

Il Dipartimento di Cochabamba è uno dei più carenti di servizi educativi della Bolivia: sono moltissimi i bambini che non vanno a scuola. La situazione è ancora più grave per i bambini con disabilità: solo il 38% dei bambini con disabilità tra i 6 e gli 11 anni va a scuola. Non solo: le persone con disabilità hanno difficoltà ad accedere anche ai servizi sanitari.

Proprio qui nel giugno 2018 è partito un nuovo progetto triennale di CBM.

Obiettivo del progetto “Strategie di Inclusione nei servizi socio-sanitari e scolastici. Modelli operativi per Accompagnare il bambino con Disabilità in Bolivia (SI-AD)” è promuovere l’inclusione scolastica e la salute dei bambini con disabilità, soprattutto visiva, particolarmente importante per l’apprendimento scolastico.

Per raggiungerlo il progetto prevedere diverse attività sul territorio: screening visivi nelle scuole, formazione di operatori sanitari sulle tematiche della vista, formazione di insegnanti sui temi dell’inclusione, cura e riabilitazione della vista, distribuzione di ausili, eventi di sensibilizzazione nelle comunità.

Risultati attesi:

  • 2.000 riabilitazioni domiciliari realizzate da un équipe tecnica che include tecnici in salute visiva
  • 30 promotori per riabilitazione comunitaria e 270 persone parte del personale medico saranno formate su specifiche tematiche relative alla disabilità
  • Saranno realizzate campagne di sensibilizzazione nelle scuole e nelle comunità, grazie anche all’uso di spot radiofonici.
  • 960 visite oculistiche specialistiche realizzate a favore delle persone identificate con errori refrattivi, indirizzamento a terapie di riabilitazione, stimolazione visiva e/o utilizzo di occhiali e ausili ottici

Risultati raggiunti:

Nel secondo anno di progetto abbiamo raggiunto questi risultati:

  • 1.104 screening visivi, di cui 642 nelle scuole e 462 nei Comuni di intervento
  • 20 sessioni di riabilitazione domiciliare
  • 217 visite oculistiche
  • 122 ausili visivi consegnati
  • 17 persone hanno partecipato alle attività di riabilitazione visiva e 15 alle attività di stimolazione visiva
  • 591 alunni e 315 genitori sensibilizzati sulla salute visiva
  • 3 corsi di formazione realizzati rivolti ad operatori sanitari.
{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}