smartphone per screening oculistico

Il progetto

L’intervento comprende un programma quadriennale volto a ridurre i problemi della vista, prevenire la cecità evitabile e a fornire un accesso inclusivo a servizi oculistici pubblici di qualità in 8 Contee del Kenya.  

I Documenti Strategici Nazionali (2020-2015) identificano nel Paese la cataratta e gli errori rifrattivi le cause principali di problemi alla vista e stimano che:  

  • il 15,5% dei kenioti (pari a 7,5 milioni di persone) ha malattie che richiedono servizi sanitari essenziali di livello primario, secondario e terziario per evitare la totale perdita della vista  
  • dei 7,5 milioni, solo 1,6 milioni di persone (il 21,3%) accede ai servizi oculistici in strutture pubbliche e private. Questo per diverse cause: distribuzione inadeguata del personale sanitario; le persone con bisogni non curati rimangono invisibili ai sistemi sanitari, mancanza di attrezzature, mancanza di dati, bassa domanda per i servizi di cura della vista  
  • tra i bambini in età scolare con errori refrattivi, solo il 37% di quanti hanno bisogno di occhiali è in grado di acquistarli.  

Pertanto l’integrazione delle cure oculistiche di base nell’assistenza sanitaria primaria è fondamentale nel Paese. 

È nato quindi il programma Vision Impact Project Kenya (VIP Kenya), che mira a rafforzare il sistema di fornitura di servizi di salute della vista in tutte le sue parti.  

Due sono le Contee sulle quali il progetto si concentra nella prima fase: Vihiga e Bomet, che ospitano i partner del CBM per la salute della vista, ovvero il Sabatia Eye Hospital, partner CBM dal 1996, e il Tenwek Mission Hospital, che CBM supporta con attrezzature e infrastrutture dal 1990.  

I due partner sono tra i pochi ospedali per la salute della vista situati nelle zone rurali del Kenya e servono una popolazione stimata di 28 milioni di persone.  

Beneficiari complessivi dell’intero progetto sono 1.465.685 persone:  

  • 519.292 bambini iscritti a 1.583 scuole (primarie e secondarie)  
  • 946.393 persone della comunità

I bambini non inclusi nel sistema scolastico saranno sottoposti a screening e indirizzati ai servizi sanitari più adeguati. Nel lungo termine, tutti avranno la possibilità di accedere ai servizi di cura della vista attraverso il sistema sanitario esistente.  

A seconda dei bisogni, i beneficiari diretti del progetto potranno quindi accedere a screening, consulenze, trattamenti, interventi chirurgici, referral, occhiali e servizi di riabilitazione.  

Il progetto prevede l’utilizzo di una tecnologia innovativa, Peek Vision, che consente di effettuare screening della vista della vista mediante l’utilizzo di una app sullo smartphone, anche a personale non medico, come operatori delle comunità e insegnanti.  

La tecnologia Peek permetterà di aumentare il numero di persone che aderiscono alle terapie durante l’intero ciclo di cura, grazie a meccanismi di monitoraggio dei pazienti: la Peek fornisce dati in tempo reale, sulle visite e sull’adesione dei pazienti alle terapie.  

La metodologia operativa vede l’adozione di un partenariato tra il settore pubblico e quello privato e un approccio multidisciplinare, collegando gli attuali ospedali non governativi partner del CBM con le strutture sanitarie del sistema sanitario governativo e includendo altre organizzazioni responsabili della riabilitazione e dell’educazione delle persone con disabilità visive permanenti.  

Risultati attesi

I risultati attesi complessivamente dal progetto sono: 

1. maggiore disponibilità di dati sulla salute della vista nelle Contee di Vihiga e Bomet grazie alla realizzazione di un’attività di Raccolta dati Rapida (RAAB).  

2. le strutture oftalmiche delle Contee di Vihiga e di Bomet sono operative e in grado di applicare la tecnologia Peek  

3. la copertura dei servizi oftalmici nelle comunità di Vihiga e Bomet verrà assicurata attraverso la visita diagnostica del 40% delle comunità mediante l’utilizzo della tecnologia Peek. 

CBM Italia contribuisce al progetto sostenendo direttamente i trattamenti specialistici e riabilitazione nelle due contee per beneficiari identificati durante gli screening nelle comunità e nelle scuole:  

  • interventi chirurgici di cataratta per 1.469 persone  
  • trattamenti e riabilitazione visiva.  

4. aumento della copertura dei servizi per la salute della vista nelle scuole primarie e secondarie delle Contee di Vihiga e Bomet: l’80% dei bambini e degli insegnanti saranno sottoposti a screening attraverso l’uso della tecnologia Peek  

5. la governance della salute della vista verrà rafforzata a livello di Contea attraverso l’istituzione di Gruppi di lavoro multidisciplinare per la salute della vista e lo sviluppo di Piani specifici per la salute della vista e resi operativi nelle due contee.  

{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}