progetto-pin

Coltivare la resilienza: agricoltura sostenibile e inclusiva in Niger

Niger,

Regione di Zinder (Dipartimenti di Magaria, Kantché e Mirriah)

DESCRIZIONE DEL PROGETTO

 

Nel 2017 abbiamo avviato un nuovo progetto di agricoltura sostenibile e inclusiva in Niger, nella Regione di Zinder, a Sud del Paese.

Questa regione è la seconda del Niger maggiromente colpita da insicurezza alimentare e malnutrizione. Oltre la metà della popolazione non ha accesso all’acqua potabile.

 

In tutto il Niger l’insicurezza alimentare è un problema cronico: cambiamenti climatici e povertà sono infatti causa di gravi crisi alimentari che flagellano costantemente la popolazione, determinando una condizione generalizzata di insicurezza alimentare. Questa situazione è ancora peggiore per le persone con disabilità che, per stigma sociale e scarso accesso ai mezzi di produzione, sono ancora più a rischio di malnutrizione.

 

Obiettivo del nostro progetto è quello di rafforzare la sicurezza alimentare dei gruppi più vulnerabili della regione, con particolare attenzione alle persone con disabilità e alle donne. 

bandiera del Niger

PARTNER LOCALE:

ONG Karkara

 

 

DONATORE:

AICS – Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo

RISULTATI ATTESI:

 

  • Beneficiari principali del progetto sono 130 nuclei familiari di persone con disabilità che potranno avviare delle attività agricole. In totale raggiungeremo 910 persone. Ciascun nucleo familiare beneficerà della costruzione di un piccolo pozzo per irrigare il proprio orto, riceverà sementi per l’agricoltura, tre animali da allevare (ovini), un carro per spostarsi.
  • Nel complesso oltre 39.000 abitanti delle 3 comunità di Magaria, Kantché e Mirriah beneficeranno della costruzione di nuovi pozzi familiari.
  • A 760 donne insegneremo le tecniche di preparazione e conservazione dei prodotti, per rendere le attività agricole sostenibili nel tempo, oltre che fonte di reddito per la famiglia.
  • In parallelo il progetto prevede un’ampia attività di sensibilizzazione della comunità sulle corrette norme igienico-sanitarie e sicurezza alimentare.