Ramadhani è un bambino di 9 anni affetto da grave ipovisione. Grazie al tuo sostegno regolare la sua vita è cambiata per sempre.

bambino albino seduto per terra

L’incontro con Ramadhani

Incontriamo Ramadhani, o “Rama”, così lo chiamano tutti, davanti alla sua scuola, appena terminata una partita di pallone. Ci raggiunge correndo, sorridente.

Sono bravo nel calcio, ma anche in altri giochi come il tiro alla fune.

Ramadhani

Mentre sfreccia via per mostrarci come si fa, parliamo con uno dei suoi insegnanti, Mr Jackson, per saperne di più sulla quotidianità dei bambini con e senza disabilità visive nella scuola Irente School for the Blind in Tanzania.
Ramadhani, infatti, è un bambino di 9 anni affetto da grave ipovisione, molto comune nei bambini albini come lui. Questo significa che la sua vista è molto ridotta e le capacità visive sono quasi nulle, ma ci sono.

La drammatica situazione dei bambini ipovedenti

Nei Paesi del Sud del mondo i bambini ipovedenti spesso vengono considerati ciechi e trattati come tali: tenuti in casa, soli, emarginati. Nel caso in cui frequentino la scuola, vengono mandati in quelle per ciechi dove imparano a usare il bastone bianco, eppure ci vedono!
Con adeguati strumenti e terapie potrebbero riuscire a sfruttare al massimo le poche capacità visive residue. Ed è quello che, anche grazie al tuo sostegno regolare, è successo a Ramadhani, cambiandogli la vita.

Insegnare e imparare: ciascuno a modo suo

Nella scuola frequentata da Ramadhani i bambini con disabilità visive studiano e imparano insieme a bambini senza disabilità.

bambino albino in classe insieme ai suoi compagni

Servono tecniche diverse per insegnare. Ad esempio per matematica: i bambini che possono vedere leggono dalla lavagna, Rama utilizza l’abaco.

Mr Jackson, insegnante

Imparare, ciascuno a modo suo: quando ti raccontiamo dell’importanza del tuo sostegno alle scuole inclusive, ci riferiamo proprio a questo: la possibilità per un bambino di avere gli strumenti adeguati per imparare e degli insegnanti formati per farlo.

bambino albino nel verde

Nella scuola Irente School for the Blind non si imparano solo le materie scolastiche, ma anche tanti giochi e piccole attività quotidiane che potranno essere utili ai bambini nella loro vita, come pulire la propria stanza, fare il bucato, prendersi cura degli animali.

Il ciclo povertà e disabilità si spezza anche così

logo break the cycle

Giorno dopo giorno Rama e altri bimbi come lui, stanno spezzando il ciclo che lega povertà e disabilità. Grazie al sostegno di tanti donatori come te, possono frequentare la scuola, imparare delle attività e vivere attivamente con i loro compagni.

Stanno mettendo le basi per un futuro partecipe nella comunità, una vita in cui saranno in grado di prendersi cura di se stessi e della loro famiglia, riducendo il rischio di finire in povertà.

Un semplice grazie non sarà mai abbastanza per esprimere la nostra gratitudine: con il tuo sostegno regolare la vita di tantissimi bambini come Ramadhani cambierà davvero per sempre.


{{ errors.first('firstname') }}
{{ errors.first('lastname') }}
{{ errors.first('email') }}